Bonus vacanze: cosa è e chi può richiederlo

Il “Bonus vacanze” fa parte delle iniziative previste dal “Decreto Rilancio” (art. 176 del DL n. 34 del 19 maggio 2020) e offre un contributo fino 500 euro da utilizzare per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia. Può essere richiesto e speso dal 1° luglio al 31 dicembre 2020. Potranno ottenere il “Bonus vacanze” i nuclei familiari con ISEE fino a 40.000 euro. Per il calcolo dell’ISEE è necessaria la Dichiarazione sostitutiva unica (DSU), che contiene i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali di…

Leggi tutto

Richiesta bonus fondo perduto Covid

Richiesta per ricevere il fondo perduto L’art. 25 del Decreto Rilancio (DL 34 del 19/5/2020) ha introdotto questa misura per contrastare le perdite di fatturato delle imprese, dovute al lockdown, per la grave situazione epidemiologica verificatasi nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020. I soggetti che possono richiedere il fondo perduto sono i seguenti: Imprese con un ammontare di ricavi di cui all’art. 85, comma 1, lettere a) e b), del TUIR, relativi al periodo d’imposta 2019, non superiori a 5 milioni di euro; lavoratori autonomi con un ammontare…

Leggi tutto

Spese detraibili 730/2020

Le spese sanitarie che si possono detrarre nel modello 730/2020 Possono essere detratte le spese sostenute dal contribuente nell’anno d’imposta 2019 in riferimento alle prestazioni professionali mediche o di altre figure professionali. Sono detraibili nella misura del 19% le seguenti prestazioni: mediche e specialistiche podologo fisioterapista logopedista ortottista – assistente di oftalmologia terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva tecnico della riabilitazione psichiatrica terapista occupazionale educatore professionale dietista infermiere ostetrica igienista dentale. Per detrarre la spesa nel modello 730 è necessario presentare e conservare la ricevuta relativa al ticket se…

Leggi tutto

Decreto Rilancio: Le nuove scadenze fiscali

Il nuovo Decreto Fiscale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 128 del 19.05.2020 (D.L. 34/2020 c.d. “Decreto Rilancio”), entrato in vigore lo stesso giorno della pubblicazione ridisegna le nuove scadenze, slittandole al 16 settembre 2020, ma soltanto quelle riferite ai mesi di marzo, aprile e maggio. Restano fuori dallo slittamento le scadenze relative al mese di giugno, quindi quelle legate ai versamenti derivanti dalle dichiarazioni dei redditi, i quali, quindi, dovranno essere effettuati nei termini ordinari. Nel dettaglio quindi devono essere versati entro il 16 settembre 2020: i versamenti sospesi ai…

Leggi tutto

Principali Misure del Decreto-Legge Covid Ter del 16 marzo 2020

FISCO : SOSPENSIONE DEI VERSAMENTI È sospeso il versamento delle ritenute d’acconto dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria I versamenti sospesi sono effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio 2020. SOSPENSIONE DEI TERMINI DEGLI ADEMPIMENTI È sospeso ogni ulteriore adempimento fiscale con scadenza tra l’ 8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020. I versamenti sospesi sono…

Leggi tutto

Stop ai pagamenti del 16 marzo 2020

I termini relativi ai versamenti previsti al 16 marzo saranno differiti con una norma nel decreto legge di prossima adozione da parte del Consiglio dei Ministri, relativo alle misure per il contenimento degli effetti dell’epidemia di Covid-19. Il decreto legge introdurrà anche ulteriori sospensioni dei termini e misure fiscali a sostegno di imprese, professionisti e partite IVA colpite dagli effetti dell’emergenza sanitaria. Fonte: MEF – Vedi documento

Leggi tutto

Tassa libri sociali 2020 – Scade il 16 marzo 2020

Entro il 16 Marzo 2020 le società di capitali (spa, srl, srls, e sapa) dovranno versare la tassa annuale per la vidimazione dei libri sociali. La tassa annuale: sostituisce la tassa di concessione governativa per la vidimazione dei libri sociali (libro assemblee soci, libro decisioni Consiglio di amministrazione, ecc.); è deducibile ai fini IRES / IRAP; è dovuta in misura forfetaria, indipendentemente dal numero di libri o pagine utilizzati nell’anno. L’importo da versare è differenziato in base all’ammontare del capitale sociale della società risultante all’1.1 dell’anno per il quale si…

Leggi tutto

Coronavirus: nella zona rossa sospesi pagamenti e cartelle dell’AdE

A seguito del decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Agenzia delle entrate e Agenzia delle entrate-Riscossione hanno dato applicazione alle misure che dispongono la sospensione degli adempimenti e dei versamenti tributari, in scadenza tra il 21 febbraio e il 31 marzo 2020, nei comuni di Lombardia e Veneto colpiti dall’emergenza epidemiologica Covid-19. In particolare, nelle zone interessate, sono stati sospesi gli invii di comunicazioni di irregolarità, richieste di documenti per il controllo formale, cartelle di pagamento e atti di recupero dei debiti tributari affidati all’Agente della riscossione. Sono interessati…

Leggi tutto

Bonus Facciate: come beneficiare della nuova agevolazione

Bonus facciate: con un’apposita circolare, l’Agenzia delle Entrate, spiega le condizioni e toglie i dubbi su quali siano i beneficiari della detrazione, gli interventi ammessi al bonus e le procedure da seguire. L’agevolazione consiste in una detrazione d’imposta, sia Ires che Irpef, da ripartire in 10 quote annuali costanti, pari al 90% delle spese sostenute nel 2020 per interventi, compresi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in determinate zone. Sono ammessi al beneficio esclusivamente gli interventi sulle…

Leggi tutto

Scontrino elettronico, niente sanzioni per l’invio in ritardo fino al 30 aprile 2020

Scontrino elettronico e invio in ritardo dei corrispettivi: nessuna sanzione se la situazione viene normalizzata entro il 30 aprile 2020 tramite la dichiarazione IVA. A fornire chiarimenti sull’argomento è la stessa Agenzia delle Entrate nella risoluzione n. 6 pubblicata il 10 febbraio per rispondere ai dubbi nati con la chiusura del primo semestre in cui vige, appunto, l’obbligo dello scontrino elettronico per gli esercenti con volume d’affari superiore a 400.000 euro. I dubbi, in particolare, riguardano l’applicazione delle sanzioni nel caso in cui, nel primo semestre, i corrispettivi siano stati documentati in…

Leggi tutto