INPS – CIGS decreti di revoca; integrative di rettifica; modifica modalità di pagamento

L’INPS, con il messaggio n. 2066 del 19 maggio 2020, illustra le operazioni successive all’emanazione dei provvedimenti di modifica dei decreti ministeriali di concessione della CIGS e della modalità di pagamento della CIGO. In questo messaggio l’Istituto riassume le regole da seguire nei casi di: decreti di annullamento; decreti di sospensione della CIGS ai sensi dell’art. 20 del Dl n. 18/2020; decreti di revoca; comunicazioni integrative di rettifica; decreti di modifica della modalità di pagamento; richieste di esonero dal versamento del contributo addizionale; comunicazioni ministeriali circa gli esiti degli accertamenti…

Leggi tutto

Principali Misure del Decreto-Legge Covid Ter del 16 marzo 2020

FISCO : SOSPENSIONE DEI VERSAMENTI È sospeso il versamento delle ritenute d’acconto dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria I versamenti sospesi sono effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio 2020. SOSPENSIONE DEI TERMINI DEGLI ADEMPIMENTI È sospeso ogni ulteriore adempimento fiscale con scadenza tra l’ 8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020. I versamenti sospesi sono…

Leggi tutto

Coronavirus: nella zona rossa sospesi pagamenti e cartelle dell’AdE

A seguito del decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Agenzia delle entrate e Agenzia delle entrate-Riscossione hanno dato applicazione alle misure che dispongono la sospensione degli adempimenti e dei versamenti tributari, in scadenza tra il 21 febbraio e il 31 marzo 2020, nei comuni di Lombardia e Veneto colpiti dall’emergenza epidemiologica Covid-19. In particolare, nelle zone interessate, sono stati sospesi gli invii di comunicazioni di irregolarità, richieste di documenti per il controllo formale, cartelle di pagamento e atti di recupero dei debiti tributari affidati all’Agente della riscossione. Sono interessati…

Leggi tutto

Coronavirus: precauzioni per popolazione ed imprese, al via lo smart working

Sono tante le imprese che di fronte all’emergenza per il Coronavirus hanno deciso di ricorrere allo smart working, scegliendo cioè di far lavorare i dipendenti da casa propria. Dopo il decreto 6/2020 del Consiglio dei Ministri, pubblicato sulla G.U. del 23 febbraio, Regioni e Comuni stanno emanando diverse ordinanze, anche a seconda delle zone, con le regole da seguire per evitare il più possibile la diffusione del contagio. Lombardia e Veneto sono le regioni attualmente in primo piano per la presenza di focolai, ma anche Piemonte, Liguria, Emilia Romagna hanno…

Leggi tutto

Bonus Facciate: come beneficiare della nuova agevolazione

Bonus facciate: con un’apposita circolare, l’Agenzia delle Entrate, spiega le condizioni e toglie i dubbi su quali siano i beneficiari della detrazione, gli interventi ammessi al bonus e le procedure da seguire. L’agevolazione consiste in una detrazione d’imposta, sia Ires che Irpef, da ripartire in 10 quote annuali costanti, pari al 90% delle spese sostenute nel 2020 per interventi, compresi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in determinate zone. Sono ammessi al beneficio esclusivamente gli interventi sulle…

Leggi tutto

Manovra: 2020, incentivi per le assunzioni giovanili e bonus per gli apprendisti

Prorogato nella recente Manovra l’incentivo sulle assunzioni giovanili per il 2020 che si unisce ad alcuni nuovi bonus per attrarre eccellenze e apprendisti. L’esonero contributivo per l’assunzione di giovani under 35 è contenuto nel comma 10 della Legge di Bilancio n.146/2019 eincentiva i contratti siglati fino al 31 dicembre 2020. Si tratta di uno sgravio del 50% per tre anni, fino a un tetto di 3 mila euro, per l’assunzione di giovani fino a 35 anni di età che non abbiano avuto precedenti rapporti di lavoro a tempo indeterminato. L’esonero…

Leggi tutto

Consiglio dei Ministri approva decreto per il taglio al cuneo fiscale, aumenti in busta per i dipendenti

Il Consiglio dei Ministri in questi giorni ha dato il via libera al provvedimento che attua le disposizioni previste dalla legge di Bilancio 2020 (comma 7 legge 160/2019) che stanzia 3 miliardi per il 2020 e 5 miliardi a partire dal 2021 per il taglio del cuneo fiscale, ossia del costo del lavoro. Si tratta, come già anticipato dalla maggioranza, di una riduzione fiscale del costo del lavoro in favore dei lavoratori dipendenti, in quanto il risparmio delle casse del governo (Cuneo Fiscale) confluirebbe nella busta paga al netto. Si…

Leggi tutto

Startup innovative: nasce il nuovo Smart&Start Italia

Il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato la circolare che definisce i nuovi criteri e le modalità di presentazione delle domande per richiedere l’agevolazione prevista dalla misura Smart&Start Italia, che ha l’obiettivo di sostenere la nascita e lo sviluppo, su tutto il territorio nazionale, di startup innovative. Smart&Start Italia ha a disposizione circa 90 milioni di euro di risorse per finanziare piani d’impresa, di importo compreso tra 100 mila euro e 1,5 milioni di euro, finalizzati alla produzione di beni e l’erogazione di servizi ad alto contenuto tecnologico e innovativo.…

Leggi tutto

Agenzia delle Entrate: ristoranti e alberghi, come certificare i corrispettivi

Per rispondere all’interpello n. 486/2019, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulla certificazione dei corrispettivi in tema di prestazioni di servizio rese da ristoranti e alberghi, spiegando quando si deve emettere scontrino o ricevuta fiscale e quando è obbligatoria la trasmissione telematica dei corrispettivi o della fattura elettronica. Se le prestazioni sono acquistate direttamente dal cliente, anche tramite agenzie che gestiscono la prenotazione, l’operazione va certificata fino al 31 dicembre 2019 tramite scontrino o ricevuta fiscale, poi, dal 1° gennaio 2020, attraverso la trasmissione telematica dei corrispettivi e con l’emissione…

Leggi tutto

Compensazione con F24: le novità del DL 124/2019

In materia di compensazione tramite modelli F24, il DL 124/2019 (cosiddetto Decreto Fiscale) ha introdotto importanti novità. Intanto l’uso in compensazione con modello F24 dei crediti relativi alle imposte sui redditi maturati dall’anno d’imposta 2019 di importo superiore ai 5 mila euro, sarà subordinato all’apposizione del visto di conformità e alla preventiva presentazione della dichiarazione dei redditi. E poi scatta l’obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, anche alle compensazioni dei crediti effettuate dai sostituti d’imposta per il recupero delle eccedenze di versamento…

Leggi tutto