INAIL: al via concorso sulle buone pratiche per salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri

Dal 22 luglio al 22 novembre sarà visibile sul sito dell’Istituto INAIL la procedura per partecipare al concorso nazionale “Archivio delle buone pratiche per la salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili”, lanciato dall’Inail e dal Gruppo tecnico interregionale per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, in collaborazione con il Consiglio nazionale degli ingegneri (Cni) e la Rete delle professioni tecniche (Rpt). Lo scopo è quello di creare un repertorio di buone pratiche per la prevenzione di infortuni e malattie professionali, da mettere a…

Leggi tutto

Lavoro agile o smart working: cos’è e come si applica ai lavoratori

Il lavoro agile o smart working è una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato, caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali e un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro. Una modalità che aiuta il lavoratore, si legge sul portale del Ministero del Lavoro, a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, favorire la crescita della sua produttività. La definizione di smart working, contenuta nella Legge n. 81/2017, pone l’accento sulla flessibilità organizzativa, sulla volontarietà delle parti che…

Leggi tutto

Decreto Crescita: pensioni anticipate per i lavoratori delle grandi aziende

Sul Decreto Crescita si parla anche di lavoro e pensioni anticipate. Uno specifico emendamento si riferisce alle aziende con oltre mille dipendenti in fase di riorganizzazione, grazie al quale sarebbe possibile andare in pensione con 5 anni di scivolo, anche se in origine ne erano previsti 7, a patto che ci si trovi a non più di 5 anni dalla soglia della pensione e di aver maturato il requisito minimo contributivo. Nel contesto lavorativo specifico, la norma consente di andare in pensione ai lavoratori che: si trovino a non più…

Leggi tutto

Rientro dei “cervelli” in Italia: le agevolazioni previste sul Decreto Crescita

Ancora riflettori puntati sul cosiddetto Decreto Crescita, in approvazione in questi giorni, oggetto di consultazioni ed emendamenti da approvare tra Camera e Senato. Tra le novità che potrebbero interessare la popolazione attiva, quella che incrementerebbe i benefici fiscali nei confronti di quei soggetti residenti all’estero che rientrano in Italia, trasferendovi la residenza fiscale a partire dal 2020.   Il decreto legge ha modificato le disposizioni fiscali che riguardano le agevolazioni previste per il rientro in Italia delle maestranze con significative esperienze lavorative (direttivi o altamente qualificati/specializzati) e dei docenti/ricercatori. La nuova…

Leggi tutto

Ferie non godute: c’è tempo fino al 30 giugno, attenti alle sanzioni!

I giorni di ferie non godute arretrate vanno recuperate entro il 30 giugno 2019. Entro fine mese, infatti, vanno utilizzate le ferie maturate nel 2017 e rimaste inutilizzate, altrimenti il lavoratore rischia di perderle. Invece, i datori di lavoro che non si adeguano e violano tale obbligo, sono soggetti ad una sanzione, non diffidabile che va dai 100 ai 600 euro per ciascun lavoratore che non ha fruito delle proprie ferie. Nel caso di una violazione che riguarda più di 5 lavoratori e si protragga per almeno 2 anni, la…

Leggi tutto

Inps: nel prossimo ventennio la spesa pensionistica potrebbe raddoppiare

Con 8,6 milioni di pensioni quantificate nel 2019, per un importo medio di 14.700 euro lordi annui e una spesa di 143 miliardi, nel prossimo ventennio la spesa pensionistica potrebbe raddoppiare, così come riporta questa mattina “Il Sole 24 Ore” che ha elaborato i dati Inps. In 20 anni, però, le cose cambieranno: secondo i numeri prodotti dall’Istituto di Previdenza, infatti, le pensioni da pagare diventeranno 9,3 milioni, con un assegno medio di 27 mila euro lordi annui e una spesa complessiva che potrebbe arrivare a poco meno di 300…

Leggi tutto

Bollettino Unioncamere – Anpal: occupazione stagionale in crescita a giugno

Sono oltre 243,7 mila le aziende che hanno in programma nuove assunzioni a giugno: una previsione fornita dal bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e ANPAL che anticipa come sia in aumento il numero dei contratti di lavoro che le imprese nazionali prevedono di attivare nel corrente mese, raggiungendo quota 473,5 mila. A distinguersi, secondo l’indagine, sono soprattutto i settori del turismo e del commercio, grazie anche all’attivazione di numerosi contratti stagionali che attestano una crescita dell’occupazione. Da soli, i due comparti potrebbero promuovere fino a 190…

Leggi tutto

Decreto Crescita: emendamento, nessuna licenza per chi non paga le tasse

Quante volte è capitato di mettere da parte una scadenza per poi tirarla fuori quando si ha maggiore liquidità? Da oggi bisogna stare attenti e soprattutto “in regola”, in quanto cambia tutto per i commercianti che non pagano le tasse perché, anche per pochi euro, rischiano di vedersi negare licenze, autorizzazioni e rinnovi da parte del Comune: è la novità prevista in un emendamento al Decreto Crescita approvato in commissione Finanze alla Camera. In pratica, qualora venisse approvato in via definitiva alla Camera e al Senato, verrebbe in tal modo…

Leggi tutto

Inps, richiesta assegno per il Nucleo familiare solo in via telematica

Con la circolare datata 22 marzo 2019 n. 45, l’Inps dispone le nuove modalità per la presentazione della domanda di assegno per il Nucleo Familiare per quei lavoratori dipendenti di aziende attive del settore privato non agricolo, valide dal 1° luglio al 30 giugno di ogni anno. A decorrere dallo scorso 1° aprile, infatti, le istanze per il riconoscimento dell’Assegno al Nucleo Familiare dovranno essere presentate, a cura dal lavoratore interessato, non più per mezzo della consueta modulistica cartacea, ma esclusivamente e direttamente all’INPS in via telematica attraverso una delle…

Leggi tutto

DL Crescita: nelle grandi aziende in pensione fino a 7 anni prima

Si fa sempre più concreta l’ipotesi di poter lasciare il lavoro 7 anni prima, con uno scivolo pagato dall’azienda, attraverso un contratto di espansione che prenderebbe il posto degli attuali contratti di solidarietà espansiva. Una possibilità contenuta in un emendamento dei relatori al Decreto Crescita che potrebbe favorire il rinnovamento di alcune aziende. In particolare, la norma è rivolta solo alle grandi aziende con più di mille lavoratori che, all’interno di un ammodernamento tecnologico, potrebbero favorire l’uscita dei lavoratori più anziani con uno scivolo a proprio carico fino a 7…

Leggi tutto