Canone Rai: nessuna esenzione se l’anziano convive con la badante

Il quesito è scaturito da un interpello presentato all’Agenzia delle Entrate da un’anziana in possesso di tutti i requisiti (età e reddito) per poter fruire dell’esenzione dal pagamento del canone Rai, tranne uno: quello di non convivere con altri soggetti diversi dal coniuge o dall’unito civilmente, poiché nella sua stessa abitazione convive la sua badante. L’Agenzia delle Entrate, così, con la risposta all’interpello n. 242 del 15 luglio 2019 fornisce chiarimenti in merito, precisando che nel caso di presenza della badante convivente, considerata come “altro soggetto titolare di reddito proprio”,…

Leggi tutto

Proposta di legge: fusione Imu e Tasi senza aumenti per il contribuente

È stato il vicepresidente della Camera Alberto Gusmeroli, a proporre, come primo firmatario, la “Nuova Imu”, che ne prevede l’accorpamento con la Tasi. Non solo semplificazioni ma anche, ove possibile, “una riduzione delle imposte per casistiche mirate”, ha dichiarato. Una proposta di legge a cui sta lavorando, in questi giorni, la commissione Finanze della Camera. Gusmeroli li definisce “tagli chirurgici” da effettuare, ad esempio, sui fabbricati occupati, inagibili, sfitti. Riduzioni di cui si sta cercando di capire l’entità e trovare le coperture. Si tratta, in effetti di due tasse sugli…

Leggi tutto

In arrivo bonus e agevolazioni per imprese e consumatori green

Sempre più imprese e lavoratori autonomi, sensibili al tema della green economy, acquistano e utilizzano nella propria attività prodotti da riciclo o da riuso: per loro è in arrivo una nuova agevolazione fiscale. Si tratta di un credito d’imposta pari al 25% del costo d’acquisto, fino a un massimo annuale di 10 mila euro, purché i beni acquistati siano effettivamente impiegati nell’esercizio dell’attività economica o professionale. Un analogo bonus è comunque previsto anche per quei consumatori che comprano prodotti da riciclo senza doverli destinare ad un’attività economica, per loro il…

Leggi tutto

S.R.L., sanzioni: l’amministratore risponde con il proprio patrimonio

Con la sentenza n.1434/2019 la Sez. XVI della Commissione tributaria regionale del Lazio si stabilisce che “In una S.R.L. (Società a Responsabilità Limitata), l’amministratore risponde, insieme alla persona giuridica, delle sanzioni amministrative illimitatamente e con il proprio patrimonio”. La decisione segue un avvenimento nato con la notifica di un avviso di accertamento per oltre 2.600,000 euro all’amministratore di una «società cartiera». Per cui questi, ritenendo illegittima la pretesa delle sanzioni nei suoi confronti si è rivolto ad un Consulente Tecnico di Parte di Roma, il quale pur ritenendo valida l’ipotesi…

Leggi tutto

Professionisti: debiti contributivi prescritti in 5 anni

La Corte di Cassazione, con una sentenza recente, ha fatto luce circa i tempi di prescrizione dei contributi che i professionisti devono versare alle proprie Casse Previdenziali. La sentenza è la numero 13639 ed indica un termine di 5 anni. La sentenza arriva sulla base della nuova disciplina di prescrizione quinquennale contenuta nella Legge n. 335 del 1995 (art. 3), una normativa che detta regole precise per le contribuzioni dovute alle Casse di previdenza privatizzate da parte dei liberi professionisti. Come nel caso in questione, per l’appunto, riferito ad un…

Leggi tutto

Pensionati che dall’estero si trasferiscono nel Sud-Italia: le regole per pagare il 7%

Dall’Agenzia delle Entrate arrivano le istruzioni per i contribuenti titolari di pensioni estere che trasferiscono la residenza fiscale in Italia, in uno dei Comuni appartenenti al territorio delle Regioni Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia, con popolazione non superiore a 20mila abitanti, beneficiando in tal modo di un’imposta sostitutiva pari al 7%, da applicarsi a qualsiasi categoria di reddito prodotto all’estero. L’opzione è valida per i primi 5 anni successivi a quello in cui essa viene esercitata, a patto che non si verifichino le condizioni che possono…

Leggi tutto

Imu e Tasi alla cassa il 17 giugno

Imu e Tasi scattano gli aumenti per le tasse sulla casa a partire da dicembre 2019. Variazioni in aumento per Imu e Tasi, infatti se l’acconto che dovrà essere versato entro il prossimo lunedì 17 giugno, rimarrà sostanzialmente invariato perchè basterà versare il 50% di quanto corrisposto lo scorso anno, ovviamente se la propria situazione immobiliare è rimasta inalterata. La situazione cambierà in occasione del saldo che scedrà il 16 dicembre, infatti la legge di Bilancio 2019 ha cancellato lo stop agli aumenti imposto ai Comuni dal 2016, quindi i…

Leggi tutto

Modello F24 Elide contratti di locazione

Per il versamento di imposta di registro, i tributi speciali, l’imposta di bollo con i relativi versamenti di sanzioni e interessi, legati al ravvedimento operoso di questi tributi collegati alla registrazione di contratti di locazione, l’Agenzia delle entrate ha previsto un nuovo modello chiamato F24 Elide (Elementi identificativi). Il modello F24 Elide sostituisce il vecchio modello F23 per tutti i pagamenti di tributi collegati ai contratti di locazione. Per la compilazione del modello in questione si devono seguire le istruzioni sotto riportate. Sezione contribuente – Nella sezione contribuente devono essere indicati:…

Leggi tutto

Pagamento IMU/Tasi dimenticato ???

Il 16 giugno è scaduto il termine ultimo per il versamento in acconto di Imu e Tasi. Cosa fare se non si è riusciti a pagare? Ci sono diverse soluzioni a seconda del periodo nel quale volete effettuare il versamento. Se questo viene effettuato subito dopo la scadenza, e cioè dal 17 giugno al 30 giugno 2015, il totale dell’imposta deve essere aumentato degli interessi calcolati al tasso legale dell’1% annuo, dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato fino a quello in cui viene eseguito, e della…

Leggi tutto