Modello F24 Elide contratti di locazione

Per il versamento di imposta di registro, i tributi speciali, l’imposta di bollo con i relativi versamenti di sanzioni e interessi, legati al ravvedimento operoso di questi tributi collegati alla registrazione di contratti di locazione, l’Agenzia delle entrate ha previsto un nuovo modello chiamato F24 Elide (Elementi identificativi). Il modello F24 Elide sostituisce il vecchio modello F23 per tutti i pagamenti di tributi collegati ai contratti di locazione. Per la compilazione del modello in questione si devono seguire le istruzioni sotto riportate. Sezione contribuente – Nella sezione contribuente devono essere indicati:…

Read More

Pagamento IMU/Tasi dimenticato ???

Il 16 giugno è scaduto il termine ultimo per il versamento in acconto di Imu e Tasi. Cosa fare se non si è riusciti a pagare? Ci sono diverse soluzioni a seconda del periodo nel quale volete effettuare il versamento. Se questo viene effettuato subito dopo la scadenza, e cioè dal 17 giugno al 30 giugno 2015, il totale dell’imposta deve essere aumentato degli interessi calcolati al tasso legale dell’1% annuo, dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato fino a quello in cui viene eseguito, e della…

Read More

Contribuzione gestione separata: aliquote 2015

È già noto che per i lavoratori autonomi, titolari di posizione fiscale ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, iscritti alla Gestione separata (non iscritti ad altre gestioni di previdenza obbligatoria né pensionati) l’aliquota è il 27% per gli anni 2014/2015; per il 2016 sale al 28%, per il 2017 al 29%. A modifica di quanto illustrato con circolare n. 27 del 5 febbraio 2015, l’INPS, con la circolare n. 58, chiarisce quanto previsto dal decreto Milleproroghe sul blocco dell’aumento dell’aliquota contributiva dei titolari di partita Iva e autonomi senza cassa.…

Read More

Equitalia: nuova rateazione per contribuenti decaduti da piano di dilazione

Novità sulla rateazione concessa dal decreto Milleproroghe ai contribuenti decaduti da un precedente piano di dilazione alla data del 31 dicembre 2014. Questi potranno richiedere fino a un massimo di 72 rate (6 anni) presentando la domanda entro il prossimo 31 luglio, considerando però che ci sono alcuni limiti rispetto alle regole generali sulla rateizzazione. Il nuovo piano, infatti, a differenza delle rateazioni ordinarie, non è prorogabile e decade nel caso di mancato pagamento di due rate anche non consecutive (anziché otto rate). La domanda, comprensiva della documentazione necessaria, inclusa copia del documento di riconoscimento, si…

Read More