In Gazzetta ufficiale n. 185 del 9 agosto 2022 è stato pubblicato il decreto legge n. 115 2022c.d. “Aiuti bis” recante le misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali. Il provvedimento è entrato in vigore il 10 agosto 2022.

Cosa contiene ilprovvedimento che conta ben 33 articoli, ed  è suddiviso nei seguenti capitoli:

  • Capo I Misure urgenti in materia di energia elettrica, gas naturale e  carburanti;
  • Capo II Misure urgenti in materia di emergenza idrica;
  • Capo III Regioni ed enti locali;
  • Capo IV Misure in materia di politiche sociali e salute e accoglienza;
  • Capo V  Disposizioni urgenti in materia di agevolazioni alle imprese, di  investimenti in aree di interesse strategico e in materia di contratti pubblici;
  • Capo VI  Istruzione e Universita’;
  • Capo VII  Disposizioni in materia di giustizia;
  • Capo VIII  Disposizioni finanziarie e finali.

Le principali misure del DL  115 2022 “Aiuti bis”

Il decreto comporta l’investimento di 17 miliardi di euro. Le principali misure prevedono tra l’altro:

  • Incremento della soglia di esenzione dei fringe benefits a 600 euro  invece che  258,27 euro;
  • Estensione  del bonus 200 euro  a lavoratori non coperti  dal precedente decreto, come cassaintegrati e lavoratrici rientrate dalla maternita, sportivi, dottorandi, pensionati dal 1 luglio 2022;
  • Finanziamento di ulteriori 100 milioni per l’erogazione del bonus 200 euro ai professionisti;
  • Taglio contributivo di 1,2 punti sugli stipendi dei dipendenti da luglio a dicembre 2022;
  • Doppio intervento sulle pensioni con rivalutazione al 1 novembre di tutti gli assegni pensionistici  pari al 1,9%,   e  di 2 punti percentuali per gli assegni fino a 34.996 euro dal 1  ottobre 2022;
  • Bonus contro il caro-carburante  per il  trasporto locale;
  • Nuovo finanziamento per 1 miliardo all’ILVA;
  • Finanziamento di 500 milioni circa per i contratti di sviluppo;
  • Rafforzamento del bonus sociale elettrico e gas per il IV trimestre 2022 per i soggetti economicamente svantaggiati o in gravi condizioni di salute;
  • Proroga dei crediti di imposta alle imprese per l’acquisto di gas ed energia;
  • Azzeramento degli oneri di sistema;
  • Sostegno per 200 milioni alle imprese agricole contro la siccità;
  • Contributi a enti locali per 350 milioni;
  • Misure di semplificazione normativa per l’accellerazione dei programmi di edilizia universitaria.

Fonte: Gazzetta Ufficiale

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box