E’ attesa la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del  decreto attuativo che permetterà a lavoratori autonomi e professionisti con partita Iva di ricevere il bonus da 200 euro previsto dal decreto Aiuti.

Facciamo subito il punto e chiarezza, l’erogazione del bonus 200 euro non sarà automatica come per i pensionati e i lavoratori dipendenti, infatti l’Inps e gli Enti privati assegneranno il sussidio a chi presenterà la richiesta e seguendo un ordine cronologico di raccolta delle istanze, fino a esaurimento del plafond stabilito, avendo esperito tra l’altro i controlli sui limiti di reddito che devranno  essere per i soggetti richiedenti inferiori ai 35.000 euro.

In definitiva quindi i professioni e gli autonomi dovranno affrontare il click day e delle regole per l’invio delle domande che saranno contenute nel decreto attuativo.

Ricondiamo che l’indennità che viene concessa per sostenere il potere d’acquisto dei lavoratori autonomi e dei professionisti conseguente alla crisi energetica e al caro prezzi in corso, per la quale il Governo ha stanziato risorse per 80,7 milioni, entro un limite di spesa per l’intervento di 500 milioni tra Casse e Inps risulterà essere esentasse.

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box