Le famiglie italiane, viste le diffuse difficoltà economiche, grazie a due interventi del Governo possono beneficiare di due diverse agevolazioni: la Carta degli Acquisti (chiamata anche Social Card) e il Bonus Spesa 2022, quest’ultimo dipende dal comune di residenza, ad esempio attualmente viene erogato sia da quello di Giarre (CT) che da quello di Bologna.

Per quanto riguarda la Carta degli Acquisti, che può anche essere richiesta on line sul sito del Mef, permette di ottenere un contributo mensile (erogato ogni due mesi), utile per pagare le bollette o per fare la spesa alimentare, ma usufruibile da due categorie: cittadini con più di 65 anni e famiglie con minori di età inferiore ai 3 anni. Ma l’agevolazione si ottiene in base all’ISEE del nucleo familiare per il quale è richiesto un reddito non superiore a 7.120,39 euro, che sale a 9.493,86 per gli over 70. Il patrimonio mobiliare, invece, non deve superare la soglia dei 15.000 euro.

Inoltre bisogna avere la cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’UE o il regolare permesso di soggiorno e poi l’intestazione di utenze elettriche e del gas. 

Per quanto riguarda invece il Bonus spesa 2022, questo viene erogato dai singoli Comuni dove risiedono famiglie con un basso ISEEE o che vivono in condizioni di disagio economico.

Quindi, prima di presentare la domanda online, occorre accertarsi se il proprio Comune di residenza ha ancora aperto il bando di assegnazione del bonus spesa 2022.

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box