Entro il 16 Giugno si dovrà pagare l’ IMU – Imposta Municipale Unica.

Ma vediamo come dovrà essere calcolata l’imposta, che viene applicata sugli immobili presenti su tutto il territorio nazionale, con alcune eccezioni però.

L’imposta viene calcolata su tutti gli immobili presenti su tutto il territorio nazionale ad eccezione delle  abitazione principale nonché altre unità immobiliari ad esse assimilate:

  • le unità immobiliari delle cooperative a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari;
  • unità immobiliari delle cooperative a proprietà indivisa destinate a studenti universitari assegnatari, anche in assenza della residenza anagrafica;
  • i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali;
  • la casa familiare assegnata al genitore affidatario dei figli;
  • un solo immobile non locato, posseduto dai soggetti appartenenti alle Forze armate, alle Forze di polizia, al personale dei Vigili del fuoco nonché a quello appartenente alla carriera prefettizia.

Chi la paga:

A versare l’imposta sono i  proprietari prime case di lusso e di immobili diversi dall’abitazione principale.

Aliquote 

L’ aliquota vara da comune a comune in base alle delibere.

L’aliquota Imu 2022 per la seconda casa è fissata nella misura dell’8,6 per mille che può arrivare fino al 10,6 per mille ed essere aumentata fino all’11,4 per mille, ma solo per i Comuni che vogliano confermare la ex maggiorazione Tasi già approvata negli anni precedenti.

Novità per i coniugi

Per effetto delle modifiche introdotte dal decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2022, in particolare dall’articolo 5-decies, i coniugi potranno scegliere uno degli immobili da esentare ai fini IMU, anche qualora la residenza anagrafica e la dimora abituale non siano nello stesso Comune.

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box