Sono in scadenza le rate di rottamazione ter e saldo e stralcio che erano scadute nel 2021 che dovranno essere versate entro il 31 luglio 2022, mantenendo così i benefici della definizione agevolata.
La ricaledarizzazione delle scadenze è stata attivata dal decreto Sostegni ter che ha riaperto i termini, consentendo ai contribuenti di mantenere i benefici delle definizioni agevolate, purché fossero versate le rate dovute entro termini ben precisi, ossia:
entro il 30 aprile 2022 per le rate in scadenza nel 2020;
entro il 31 luglio 2022 per le rate del 2021.
Per le rate 2022 invece il termine è fissato al 30 novembre.
Per il termine del 31 luglio 2022 sono previsti i cinque giorni di tolleranza di cui all’articolo 3, comma 14-bis, del DL n. 119 del 2018. Il pagamento dovrà, quindi, avvenire entro l’8 agosto 2022.
Fonte: Agenzia Entrate Riscossione

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box