È on line la piattaforma informatica denominata “Buono veicoli sicuri”, per chiedere il rimborso di 9,95 euro a compensazione dell’aumento, pari alla stessa cifra, delle tariffe per la revisione dei veicoli a motore e rimorchi.

Il contributo potrà essere chiesto per le revisioni effettuate dal primo novembre 2021, giorno in cui è entrato in vigore l’aumento tariffario, e per i tre anni successivi. In questa prima fase, tuttavia, è possibile presentare la domanda di rimborso solo per le revisioni svolte nel periodo 1 novembre – 31 dicembre 2021, mentre per quelle successive occorrerà attendere un apposito avviso che sarà pubblicato sulla stessa piattaforma.

Il buono è concesso ai proprietari per un solo veicolo e per una sola volta.

Per presentare la domanda i cittadini interessati devono accedere alla piattaforma attraverso l’identità digitale Spid e compilare il modello disponibile sulla piattaforma. Il rimborso arriverà direttamente sul conto corrente.

I servizi sono forniti dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e disciplinati in conformità al decreto interministeriale 24 settembre 2021, n. 366, pubblicato al seguente indirizzo:
https://www.mit.gov.it/normativa/decreto-numero-366-del-24-settembre-2021

Per l’erogazione del contributo si fa riferimento alle istruzioni fornite nel documento “Manuale Utente” disponibile nell’apposita pagina del sito web https://www.bonusveicolisicuri.it

I contributi sono assegnati secondo l’ordine temporale di ricezione delle richieste fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box