Dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli ha fissato le regole per le imprese che operano tramite E-Commerce ma realizzano valori di modica entità. Lo stabilisce la recente Determinazione Direttoriale n 100615 del 6 aprile.

La disciplina prevede infatti che i soggetti che effettuano operazioni di importazione di merci di valore trascurabile da paesi terzi destinate a privati, originate da transazioni commerciali connesse a vendite a distanza mediante l’uso di un’interfaccia elettronica quali ad esempio:

  • un piattaforma; 
  • un marketplace; 
  • un portale internet o mezzi simili;

potranno accedere a procedure dichiarative a dati ridotti, previa richiesta e rilascio di apposita autorizzazione. Il valore trascurabile dei beni può essere ricondotto a due differenti soglie, 22 euro o 150 euro e sarà indicato all’interno dell’autorizzazione.

La semplificazione, che però esclude le spedizioni di prodotti alcolici, profuni e tabacco, è applicabile anche alle operazioni della specie svolte dai soggetti autorizzati in procedura ordinaria presso dogana. 

La scadenza per la comunicazione è fissata per il 22 aprile 2021.

 

Iscriviti alla newsletter

Holler Box