Dal 1° gennaio 2022 la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle operazioni transfrontaliere dovranno avvenire esclusivamente con formato del file della fattura elettronica. Le nuove modalità di trasmissione sono infatti definite dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate Prot. n. 293384/2021   che  chiarisce i termini dell’abrogazione di tale obbligo e stabilisce la differienziazione delle scadenze sia per le fatture attive che passive.

Infatti per quanto riguarda la scadenza della trasmissione dei dati, sono previsti termini differenziati per le operazioni attive e passive.

Nello specifico:

  • le operazioni attive devono essere trasmesse entro la scadenza di emissione delle fatture o dei documenti che ne certificano i corrispettivi;
  • le operazioni passive devono invece essere trasmesse entro il quindicesimo giorno del mese successivo a quello di ricevimento del documento che prova l’operazione o la sua effettuazione.

Fonte: Agenzia delle Entrate

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box