Il Decreto Aiuti a seguito della guerra in Ucraina, ha previsto contributi a fondo perduto per le imprese che hanno subito danni economici: si tratta di 130 milioni di euro, ripartiti in base alle perdite verificatesi tra febbraio e maggio 2022.

Il contributo a fondo perduto è riservato alle piccole e medie imprese che a seguito del conflitto in atto hanno subito una perdita nel fatturato o altre problematiche specifiche, secondo alcuni requisiti, come:

  • vendita di beni o servizi, compreso l’approvvigionamento di materie prime e semilavorati, con l’Ucraina, la Federazione russa e la Repubblica di Bielorussia, per i almeno il 20% del fatturato aziendale totale.
  • Costi di acquisto di materie prime e semilavorati (nel periodo di riferimento febbraio-maggio 2022) incrementato di almeno il 30% rispetto al costo medio di acquisto nello stesso periodo del 2019.
  • Calo di fatturato di almeno il 30% nel trimestre in questione, a paragone dello stesso periodo del 2019.

I requisiti delle imprese aventi diritto e i parametri per quantificare l’indennizzo sono contenuti nell’articolo 18 del DL 50/2022.

Ancora per le modalità di presentazione della domanda occorrerà attendere la pubblicazione del decreto sulla piattaforma del MiSE.

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box