Manovra: 2020, incentivi per le assunzioni giovanili e bonus per gli apprendisti

Pubblicità

Prorogato nella recente Manovra l’incentivo sulle assunzioni giovanili per il 2020 che si unisce ad alcuni nuovi bonus per attrarre eccellenze e apprendisti. L’esonero contributivo per l’assunzione di giovani under 35 è contenuto nel comma 10 della Legge di Bilancio n.146/2019 eincentiva i contratti siglati fino al 31 dicembre 2020.

Si tratta di uno sgravio del 50% per tre anni, fino a un tetto di 3 mila euro, per l’assunzione di giovani fino a 35 anni di età che non abbiano avuto precedenti rapporti di lavoro a tempo indeterminato.

L’esonero è fino al 100%, fino a un massimo di 8.060 euro, se l’assunzione avviene in Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna.

Intanto esiste un nuovo incentivo per le assunzioni di apprendisti di primo livello per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore. L’agevolazione riguarda un esonero contributivo triennale, pari al 100% per i contratti stipulati nel 2020 e nei primi tre anni di contratto. Riguarda le PMI fino a 9 dipendenti e prevede un’aliquota al 10% per il periodo di contribuzione che vanno maturati negli anni di contratto successivi al terzo.

Articoli correlati

Leave a Comment