Mentre si lavora senza sosta alla bozza del Decreto Sostegni bis che dovrebbe essere approvato entro i prossimi giorni, le commissioni Finanze e Bilancio del Senato hanno approvato una serie di emendamenti tra cui alcuni che introducono aiuti alle attività colpite dalle restrizioni anti Covid19.

Tra questi, lo stop al pagamento della rata Imu di giugno per i beneficiari dei ristori: le partite Iva che hanno registrato cali di fatturato di almeno il 30% rispetto al 2019 hanno diritto all’esonero dal versamento della rata di giugno sugli immobili sede dell’attività, mentre il pagamento dell’Irap viene invece rinviato al 30 settembre.

Prorogata fino a dicembre la sospensione della tassa sull’occupazione del suolo pubblico e l’esenzione dal pagamento del canone Rai per bar, pub e ristoranti.

Approvata anche una nuova proroga sugli sfratti per morosità o pignoramento, in riferimento però ai provvedimenti esecutivi adottati dall’inizio della pandemia in poi. In pratica, per gli sfratti adottati dal 28 febbraio 2020 al 30 settembre 2020 il blocco rimarrà in vigore fino al 30 settembre 2021, mentre per quelli più recenti (tra il primo ottobre 2020 e il 30 giugno 2021) l’esecuzione resterà sospesa fino al 31 dicembre 2021.

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box