La proroga del Superbonus villette è ufficiale, invece nessuna novità sulla quarta cessione del credito.

Al momento occorre attendere il testo completo del Decreto Aiuti del 2 maggio, visto che per ora non è stato anticipato alcun provvedimento su come verrà applicato. Per cui, gli attuali vincoli restano applicabili per le nuove operazioni comunicate al Fisco dal 1° maggio 2022. Per le vecchie pratiche resta inapplicabile, senza contribuire allo sblocco delle cessioni bloccate per sopraggiunti limiti di capacità fiscale delle banche.

Bisogna anche considerare le parole del premier Mario Draghi che si è detto contrario a prorogare il Superbonus a causa della mole di frodi che ne sono derivate su territorio italiano.

Intanto, in base alle nuove disposizioni, la detrazione attuale è utilizzabile fino al 31 dicembre 2022 ma a condizione che entro il 30 settembre sia stato effettuato almeno un terzo dei complessivi interventi dell’intero progetto, con attestazione dello Stato Avanzamento Lavori (SAL).

La novità inserita nel decreto Aiuti riguarda esclusivamente le villette unifamiliari, che possono effettuare lavori agevolati con il 110 solo fino a dicembre. Per i condomini e gli edifici fino a quattro unità immobiliari, invece, il Superbonus al 110% è applicabile fino al 2023, mentre l’aliquota scenderà al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025.

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box