Avvocati: ecco le novità introdotte dal Decreto Crescita

Importanti novità introdotte dal Decreto Crescita per gli avvocati in regime forfettario, sul fronte di trattenute alla fonte su buste paga di propri collaboratori o dipendenti, fatture elettroniche e super-ammortamento. Il nuovo provvedimento è entrato in vigore già lo scorso 1°maggio, ma ha valore retroattivo, quindi applicabile a tutte le retribuzioni erogate a partire dal 1° gennaio 2019. Per cui gli avvocati in regime forfettario che hanno registrato ricavi o compensi non superiori a 65 mila euro nell’anno d’imposta precedente, non sono più esentati dall’obbligo di effettuare ritenute alla fonte,…

Leggi tutto

Decreto Crescita: pensioni anticipate per i lavoratori delle grandi aziende

Sul Decreto Crescita si parla anche di lavoro e pensioni anticipate. Uno specifico emendamento si riferisce alle aziende con oltre mille dipendenti in fase di riorganizzazione, grazie al quale sarebbe possibile andare in pensione con 5 anni di scivolo, anche se in origine ne erano previsti 7, a patto che ci si trovi a non più di 5 anni dalla soglia della pensione e di aver maturato il requisito minimo contributivo. Nel contesto lavorativo specifico, la norma consente di andare in pensione ai lavoratori che: si trovino a non più…

Leggi tutto

Rientro dei “cervelli” in Italia: le agevolazioni previste sul Decreto Crescita

Ancora riflettori puntati sul cosiddetto Decreto Crescita, in approvazione in questi giorni, oggetto di consultazioni ed emendamenti da approvare tra Camera e Senato. Tra le novità che potrebbero interessare la popolazione attiva, quella che incrementerebbe i benefici fiscali nei confronti di quei soggetti residenti all’estero che rientrano in Italia, trasferendovi la residenza fiscale a partire dal 2020.   Il decreto legge ha modificato le disposizioni fiscali che riguardano le agevolazioni previste per il rientro in Italia delle maestranze con significative esperienze lavorative (direttivi o altamente qualificati/specializzati) e dei docenti/ricercatori. La nuova…

Leggi tutto

Proroga al 30/09 per i versamenti dei soggetti ISA, emendamento in approvazione

Se definitivamente approvato dalla Camera dei Deputati, il comma 3 dell’art. 12-quinquies, introdotto con un emendamento al D.L. 34/2019, “Decreto Crescita”, rinvia al 30 settembre, senza la maggiorazione dello 0,40 %, i termini per i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di imposta regionale sulle attività produttive e dell’IVA, scadenti tra il 30 giugno e il 30 settembre 2019, per i soggetti nei confronti dei quali sono stati approvati gli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale (ISA), purché dichiarino ricavi o compensi di ammontare non superiore al…

Leggi tutto