Approvato lo scorso 15 ottobre il Decreto fiscale per il 2022 collegato alla Legge di Bilancio, con tante novità introdotte, dalla proroga delle scadenze per le cartelle esattoriali, ad alcuni punti in materia di lavoro.

Sul fronte delle cartelle esattoriali, notificate dal 1° settembre, viene concesso più tempo per il pagamento, si ripropone la rottamazione del saldo e stralcio ed inoltre si allungano i tempi della decadenza dai piani di rateizzazione che arriva dopo 18 rate.

Relativamente al lavoro è stata approvata una nuova proroga della CIG Covid, rinnovati i congedi parentali e stanziati i fondi per il rifinanziamento della malattia in caso di quarantena per Covid.

Ecco i principali provvedimenti del Decreto Fiscale 2022:

  • scadenza al 30 novembre 2021 per le rate di rottamazione ter e saldo e stralcio scadute nel 2020 e in scadenza dal 28 febbraio al 31 luglio 2021;
  • estensione dei termini di pagamento a 150 giorni per le cartelle notificate dal 1° settembre al 31 dicembre 2021;
  • decadenza dai piani di rateizzazione in corso prima della sospensione Covid dopo 18 rate;
  • semplificazione della disciplina del patent box;
  • rifinanziamento dell’ecobonus auto (rifinanziamento Fondo automotive);
  • proroga CIG Covid con ulteriori 9 o 13 settimane fino al 31 dicembre 2021;
  • rifinanziamento della malattia per quarantena Covid;
  • congedi parentali per i figli in DAD o in quarantena;
  • rifinanziamento del reddito di cittadinanza;
  • potenziamento delle misure di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • altre misure urgenti e disposizioni finanziarie necessarie in diversi settori.

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box