In chiusura di anno, le scadenze aumentano e, questo mese, si segnalano, tra le più importanti, la rottamazione ter e il saldo e stralcio, utilizzando la proroga del decreto fiscale e il saldo dell’IMU di dicembre.

Andando con ordine, oggi, martedì 14 dicembre è l’ultimo giorno utile per i termini della rottamazione e del saldo e stralcio, per tutti coloro in regola con le rate del 2019. Infatti, entro oggi, si possono pagare tutte le rate scadute nel 2020 e nel 2021, alle date del 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre.

Per effettuare i versamenti si possono utilizzare i bollettini originari. Chi li ha smarriti, può scaricarli dal portale, entrando nella propria area riservata oppure riceverli, senza necessità di pin e password, richiedendo una copia della comunicazione delle somme dovute. I pagamenti possono essere effettuati in modalità digitale, anche attraverso PagoPA, oppure con addebito diretto sul conto corrente, o utilizzando credito in compensazione, così come spiega testualmente la nota dell’Agenzia delle Entrate.

Altra scadenza, è per giovedì 16 dicembre, ultimo giorno per il saldo IMU 2021. La seconda rata si versa in base alle nuove aliquote 2021 deliberate dai Comuni, oppure in base a quelle applicate l’anno scorso se non ci sono cambiamenti e il saldo sarà pari all’acconto pagato a giugno.

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box