Scade oggi 16 marzo 2022 il termine per la trasmissione dei dati fissato dall’Agenzia delle Entrate che, sulla comunicazione dei lavori in condominio, ha aggiornato istruzioni e specifiche tecniche. Ad effettuare l’invio deve essere l’amministratore di condominio, tenuto a trasmettere esclusivamente in modalità telematica (Entratel o Fisconline) una comunicazione con i dati delle quote a carico di ciascun condominio.

Il provvedimento, pubblicato il 14 febbraio 2022, adegua le regole tecniche relative alla comunicazione delle ristrutturazioni in condominio alle ultime modifiche introdotte per l’anno d’imposta 2021 e, in particolare, le novità riguardano il superbonus 110 per cento (artt. 119 e 121 Decreto Rilancio) per le barriere architettoniche e le opzioni relative alla cessione del credito e allo sconto in fattura e sono utili a definire e completare le informazioni per il modello 730.

In sostanza gli aggiornamenti riguardano gli interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche, per i quali è stato inserito un apposito codice per la comunicazione dei dati, al fine di poter individuare gli interventi che possono beneficiare della detrazione al 110 per cento e la cessione del credito d’imposta o del contributo sotto forma di sconto. Inoltre è stato introdotto un nuovo codice specifico per il caso in cui il contribuente, per un singolo intervento, abbia deciso in parte per il contributo mediante sconto in fattura e in parte per la cessione del credito a soggetti diversi dai fornitori.

All’interno del file telematico occorre indicare i dati delle spese sostenute al 31 dicembre 2021, sulla base delle fatture emesse dalla ditta che ha effettuato i lavori di ristrutturazione, riferiti anche alla detrazione per risparmio energetico e ai documenti che attestino le spese per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Non perdere gli aggiornamenti

 
Holler Box