Invio telematico corrispettivi giornalieri: al via la procedura web

È partita ieri l’applicazione, messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate per i contribuenti, per la memorizzazione e l’invio telematico dei dati sui corrispettivi giornalieri. Con la nuova procedura web è possibile anche compilare lo scontrino elettronico, con valore commerciale e non fiscale, da rilasciare al cliente in sostituzione di quello cartaceo per chi fattura oltre 400 mila euro (la procedura verrà applicata a partire da gennaio 2020 per tutti gli altri contribuenti). Lo strumento che consente di effettuare tutte le operazioni di invio e memorizzazione senza registratore di cassa telematico,…

Leggi tutto

Lavoro agile o smart working: cos’è e come si applica ai lavoratori

Il lavoro agile o smart working è una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato, caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali e un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro. Una modalità che aiuta il lavoratore, si legge sul portale del Ministero del Lavoro, a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, favorire la crescita della sua produttività. La definizione di smart working, contenuta nella Legge n. 81/2017, pone l’accento sulla flessibilità organizzativa, sulla volontarietà delle parti che…

Leggi tutto

Tutte le novità in vigore dal 1º luglio sulla Fatturazione Elettronica

Cambia il termine per l’emissione delle fatture immediate, elettroniche o cartacee, infatti dal 1º di luglio sarà di 12 giorni e non più di 10 come era in origine. Lo stabilisce il decreto crescita (Dl 34/2019) convertito giovedì 27 giugno dal Parlamento.  Il nuovo termine di emissione della fattura immediata di 12 giorni riguarda i documenti emessi dal 1° luglio, anche se sono relativi a operazioni effettuate in periodi precedenti. Vediamo qualche esempio: per una operazione effettuata il 26 giugno, la fattura va emessa entro l’8 luglio, per un’altra operazione…

Leggi tutto

Decreto Crescita: pensioni anticipate per i lavoratori delle grandi aziende

Sul Decreto Crescita si parla anche di lavoro e pensioni anticipate. Uno specifico emendamento si riferisce alle aziende con oltre mille dipendenti in fase di riorganizzazione, grazie al quale sarebbe possibile andare in pensione con 5 anni di scivolo, anche se in origine ne erano previsti 7, a patto che ci si trovi a non più di 5 anni dalla soglia della pensione e di aver maturato il requisito minimo contributivo. Nel contesto lavorativo specifico, la norma consente di andare in pensione ai lavoratori che: si trovino a non più…

Leggi tutto

Canone Rai: c’è tempo fino al 30 giugno per chiedere esenzione

C’è tempo fino al 30 giugno per chiedere l’esenzione dal canone Rai per il secondo semestre 2019. I contribuenti che non hanno un televisore hanno dunque soltanto un paio di giorni per effettuare l’adempimento al fine di ottenere l’esenzione per il 2020. La norma di riferimento è la legge di stabilità 2016 (legge 208/2015, commi da 152 a 160), che ha introdotto la nuova modalità di pagamento del canone Rai direttamente nella bolletta dell’energia elettrica. Ogni richiesta vale per un solo anno, per cui deve essere presentata ad ogni scadenza,…

Leggi tutto

Bollette luce e gas, tutte le novità

Manca ancora un anno dalla partenza del mercato libero, il cui avvio è fissato per il 1° luglio 2020, ma intanto a partire da questo 1° luglio 2019 si prospettano alcune novità per le bollette di luce e gas. Già dalle bollette emesse dalla settimana prossima, infatti, sarà presente una comunicazione dell’Arera (acronimo di Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) sul passaggio al libero mercato: si tratta di un’informativa in cui si annuncia, appunto, il passaggio definitivo al mercato libero, in modo da informare ed aiutare le famiglie…

Leggi tutto

Al via da settembre controlli fiscali sui conti postali e bancari

A partire da settembre 2019 tutte le operazioni bancarie o postali che comporteranno una movimentazione di denaro contante di importo pari o superiore a 10 mila euro mensili, anche se derivanti da più operazioni separate di importo superiore ai mille euro, verranno comunicate alla Banca d’Italia. A renderlo noto la stessa Banca di Italia che spiega come il monitoraggio sui flussi di contante servirà ad alimentare il nuovo patrimonio informativo dell’UIF, acronimo di Unità di Informazione Finanziaria, volto ad individuare possibili posizioni sospette, per contrastare rischio di riciclaggio e finanziamento…

Leggi tutto

Commercio elettronico indiretto, esonero da obbligo di invio telematico

L’Agenzia delle entrate, con la risposta all’istanza di interpello n. 198 ha confermato che, in fase di prima applicazione, i corrispettivi derivanti dall’attività di commercio elettronico indiretto sono esonerati dall’obbligo di invio telematico. Resta però l’obbligo di annotazione nel registro dei corrispettivi, nonché l’emissione della fattura, se richiesta dal cliente. Va ricordato che l’obbligo di memorizzazione ed invio telematico, previsto dall’articolo 2, comma 1, D. Lgs. 127/2015, entra in vigore dal 1° gennaio 2020 ma viene anticipato già a partire dal prossimo 1° luglio, soltanto i soggetti passivi Iva che,…

Leggi tutto

Rientro dei “cervelli” in Italia: le agevolazioni previste sul Decreto Crescita

Ancora riflettori puntati sul cosiddetto Decreto Crescita, in approvazione in questi giorni, oggetto di consultazioni ed emendamenti da approvare tra Camera e Senato. Tra le novità che potrebbero interessare la popolazione attiva, quella che incrementerebbe i benefici fiscali nei confronti di quei soggetti residenti all’estero che rientrano in Italia, trasferendovi la residenza fiscale a partire dal 2020.   Il decreto legge ha modificato le disposizioni fiscali che riguardano le agevolazioni previste per il rientro in Italia delle maestranze con significative esperienze lavorative (direttivi o altamente qualificati/specializzati) e dei docenti/ricercatori. La nuova…

Leggi tutto

Proroga al 30/09 per i versamenti dei soggetti ISA, emendamento in approvazione

Se definitivamente approvato dalla Camera dei Deputati, il comma 3 dell’art. 12-quinquies, introdotto con un emendamento al D.L. 34/2019, “Decreto Crescita”, rinvia al 30 settembre, senza la maggiorazione dello 0,40 %, i termini per i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di imposta regionale sulle attività produttive e dell’IVA, scadenti tra il 30 giugno e il 30 settembre 2019, per i soggetti nei confronti dei quali sono stati approvati gli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale (ISA), purché dichiarino ricavi o compensi di ammontare non superiore al…

Leggi tutto